Browsing Category

Magnetoterapia

Controindicazioni della magnetoterapia cosa sapere

Controindicazioni della magnetoterapia: sicurezza e benefici

La magnetoterapia è una tecnica sempre più diffusa per il trattamento di varie condizioni mediche, grazie ai suoi molteplici benefici. Tuttavia, molti utenti si pongono domande su possibili controindicazioni della magnetoterapia e sui suoi effetti collaterali. In questo articolo, esploreremo a fondo questa terapia, la sua sicurezza, i vantaggi rispetto ad altre terapie alternative e dove trovare professionisti qualificati.

Cos’è la magnetoterapia?

La magnetoterapia utilizza i campi elettromagnetici pulsati (CEMP) per stimolare la rigenerazione cellulare e alleviare il dolore. È comunemente utilizzata per trattare condizioni come artrosi, osteoporosi, fratture, tendiniti, e molti altri disturbi. 

Benefici della Magnetoterapia

Controindicazioni della magnetoterapia cosa sapereSai a cosa serve la magnetoterapia? Una terapia che offre numerosi benefici, tra cui: 

  • Contrasto del dolore
  • Accelerazione della calcificazione ossea 
  • Riduzione dell’infiammazione 
  • Miglioramento della circolazione sanguigna

Controindicazioni e sicurezza della magnetoterapia

Un aspetto cruciale da considerare è la sicurezza.La magnetoterapia è generalmente considerata sicura e priva di gravi effetti collaterali. Tuttavia, esistono alcune controindicazioni della magnetoterapia da tenere in considerazione:

  • Non dovrebbe essere utilizzata da persone con pacemaker o dispositivi elettronici impiantati.
  • È sconsigliata in gravidanza.

Solo in questi casi specifici, possono verificarsi effetti collaterali della magnetoterapia, ma sono rari e comunque temporanei. In caso di patologie pregresse o in corso è raccomandato il consulto medico.  

Confronto tra magnetoterapia e altre terapie alternative

La magnetoterapia viene spesso confrontata con altri trattamenti, come la tecarterapia. Entrambe mirano a ridurre il dolore e accelerare la guarigione, ma utilizzano principi  diversi. La tecarterapia sfrutta l’energia elettromagnetica a radiofrequenza, mentre la magnetoterapia utilizza i campi magnetici pulsati.
La scelta tra le due dipende dalla specifica condizione del paziente ma in genere i vantaggi della magnetoterapia sono maggiori. Non a caso è una pratica molto più diffusa.

Trovare Professionisti specializzati nella magnetoterapia

È importante affidarsi a professionisti specializzati in magnetoterapia e utilizzare dispositivi per magnetoterapia professionale. Amel Medical è una delle realtà più rinomate nel campo della magnetoterapia, offrendo una vasta gamma di dispositivi per magnetoterapia domiciliare.

Controindicazioni della magnetoterapia cosa sapere

Apparecchi per magnetoterapia

Esistono diversi apparecchi per magnetoterapia che possono essere utilizzati sia in ambito professionale che domestico. Amel Medical offre una gamma completa di dispositivi per magnetoterapia domiciliare. Per scoprire i migliori dispositivi e conoscere le esperienze dei nostri  clienti puoi consultare le numerose recensioni che ci hanno dedicato.

Come usare la magnetoterapia a casa

Utilizzare la magnetoterapia a casa è semplice grazie ai dispositivi ultainnovativi Amel Medical. È importante seguire le indicazioni dei nostri esperti e il programma adatto alla propria esigenza per garantire un trattamento professionale. Inoltre, Amel Medical offre un rapido servizio magnetoterapia a noleggio. Un‘opzione conveniente per chi desidera provare il trattamento senza un impegno a lungo termine.

La magnetoterapia funziona?

Numerosi studi e testimonianze confermano che la magnetoterapia funziona per combattere numerose condizioni osteo-articolari. Tuttavia, è fondamentale un corretto utilizzo e una diagnosi accurata delle condizioni da trattare.
La magnetoterapia è una tecnica sicura e efficace per il trattamento di molti disturbi. La terapia è adatta a chiunque soffra di dolori muscolo-scheletrici: anziani, adulti e sportivi. Se sei interessato a questa terapia, consulta i professionisti di Amel Medical per ottenere il massimo beneficio dai trattamenti magnetoterapeutici.

Per ulteriori informazioni sulla magnetoterapia professionale e per scoprire le opzioni di noleggio dei dispositivi, visita il sito di Amel Medical

Magnetoterapia - Altri trattamenti fisici

DOSSIER SALUTE - MAGNETOTERAPIA E ALTRI TRATTAMENTI FISICI

La magnetoterapia agisce attraverso l’utilizzo di impulsi elettromagnetici per poter trattare le sintomatologie legate ad infiammazioni, patologie ossee e disturbi osteo-articolari.

Questa pratica, sempre più apprezzata dai professionisti sanitari, è utilizzata con riscontri positivi da migliaia di persone.

Rispetto ad altri trattamenti fisici, la magnetoterapia professionale presenta notevoli vantaggi: non è invasiva, può essere effettuata praticamente da tutti e si può svolgere in completa libertà, anche a casa.

Magnetoterapia: vantaggi ed altri trattamenti a confronto 

La magnetoterapia professionale funziona attraverso l’applicazione di un campo magnetico che  opera in bassa e alta frequenza. In modo analogo agli ultrasuoni, alla tecarterapia e all’elettroterapia, anche la magnetoterapia è un trattamento fisioterapico. 

Non c’è da stupirsi che fra i non addetti ai lavori, queste metodiche possano essere confuse tra loro. 

Ma quali sono le differenze tra le varie tecniche? E qual è la più efficace? 

L’utilizzo dei campi magnetici a scopo curativo: come funziona la magnetoterapia? 

La magnetoterapia agisce attraverso l’utilizzo di impulsi elettromagnetici per poter trattare le sintomatologie legate ad infiammazioni, patologie ossee e disturbi osteo-articolari. Questa pratica, sempre più apprezzata dai professionisti sanitari, è utilizzata con riscontri positivi da migliaia di persone. 

La magnetoterapia agisce sulle cellule stimolando la circolazione sanguigna e l’ossigenazione dei tessuti in maniera rapida, efficace e indolore.

Grazie alle sue proprietà, è possibile trattare molteplici condizioni

  • patologie ortopediche e reumatologiche 
  • fratture ossee in fase di consolidamento 
  • osteoporosi e malattie dell’osso 
  • edemi e patologie dermatologiche 
  • nevralgie e stati infiammatori acuti 

I campi magnetici utilizzati in magnetoterapia vengono emessi da strumenti capaci di operare sulla bio-fisica dei tessuti

Naturalmente ciò vale se ci si affida a prodotti professionali. I dispositivi per magnetoterapia Amel Medical sono estremamente affidabili, come testimoniano le numerose recensioni positive raccolte dall’azienda. 

Dall’impegno per lo sviluppo di nuove soluzioni terapeutiche alla continua attenzione verso l’utente, Amel Medical lavora quotidianamente per soddisfare un unico obiettivo: migliorare la qualità di vita dei pazienti. 

I benefici della magnetoterapia 

Usare un apparecchio per magnetoterapia significa praticare una terapia non invasiva e accessibile a tutti: solo i portatori di pace-maker e le donne in gravidanza non possono eseguirla. 

I maggiori benefici si hanno in caso di: 

  • fratture: gli impulsi magnetici apportano un importante beneficio a molteplici livelli: metabolismo osseo, ricostituzione e calcificazione ossea
  • problematiche articolari (acute o croniche): i campi magnetici hanno la capacità di ridurre l’infiammazione, migliorando il funzionamento delle giunture. La magnetoterapia inoltre, favorisce la secrezione di endorfine da parte del cervello, dando luogo a un effetto analgesico e antidolorifico.

 

Tecarterapia, ultrasuoni ed altri trattamenti a confronto con la magnetoterapia 

La tecarterapia è una terapia elettromedicale che agisce attraverso la radiofrequenza ed è molto utile per trattare patologie infiammatorie e traumatologiche. 

La tecar è però una termoterapia (come gli ultrasuoni, del resto): diversamente dalla magnetoterapia, infatti, produce calore. 

Rispetto a quest’ultima metodica, non è quindi indicata per contrastare contusioni e distorsioni

Un’ulteriore tipologia di trattamento è l’elettroterapia, che si serve della corrente elettrica per stimolare le terminazioni nervose, inducendo una diminuzione del dolore. Questa tecnica spesso adottata da chi è rimasto inattivo per lungo tempo, poiché agisce efficacemente sulle fibre muscolari. 

L’elettrostimolatore, tuttavia, presenta un grande svantaggio: non può essere utilizzato in autonomia

Se si utilizza un dispositivo per magnetoterapia invece, si può svolgere il trattamento in completa libertà, comodamente a casa

Come scegliere il trattamento adatto? 

La scelta più importante da effettuare, quando si deve fronteggiare una problematica osteo articolare, è riconoscere la soluzione più idonea per soddisfare i propri bisogni. Anche per questo è fondamentale confrontarsi con un tecnico specializzato. La tecnologia, tuttavia, progredisce ogni giorno: scegliere la migliore terapia può risultare difficile. 

È certamente utile preferire apparecchi ad alto contenuto tecnologico, prodotti da aziende leader nel settore. 

I dispositivi Amel Medical sono apparecchi per la magnetoterapia brevettati e certificati, utilizzati ogni giorno da migliaia di persone. 

La Redazione 

Magnetology Medical System, Scienza della Magnetoterapia

 

Leggi l’ultimo articolo di Dossier Salute

 

Magnetoterapia-e-fibromialgia-come-affrontare-la-fibromialgia-con-la-magnetoterapia

DOSSIER SALUTE - MAGNETOTERAPIA E FIBROMIALGIA

MAGNETOTERAPIA E FIBROMIALGIA

La sindrome fibromialgica è un disturbo muscolo-scheletrico che provoca stanchezza persistente e dolori diffusi.

Ne è colpito il 5% della popolazione adulta, con un’elevata percentuale di donne.

La sua causa scatenante non è nota, ma il fattore genetico potrebbe giocare un ruolo importante.

Tra i trattamenti utili per questa patologia si è fatta strada la magnetoterapia, che migliorare il movimento muscolare e riduce il dolore.

 

La Magnetoterapia è un trattamento fisico impiegato per alleviare il dolore causato da  condizioni che interessano l’apparato muscolo-scheletrico; ad esempio la sindrome fibromialgica. Vediamo in cosa consiste, i suoi vantaggi e quali benefici apporta. 

Cos’è la sindrome fibromialgica? 

La sindrome fibromialgica è una condizione che provoca astenia (stanchezza persistente), senso  di affaticamento e dolore localizzato. 

La sua causa è sconosciuta, ma il fattore genetico potrebbe giocare un ruolo importante. Circa il 5% della popolazione è affetta dalla malattia, con una percentuale più alta di donne. Tra i sintomi della sindrome fibromialgica vi sono formicolii in tutto il corpo (specialmente a braccia e  gambe), dolori muscolari e forti mal di testa.

 

Come trattare i dolori da sindrome fibromialgica? 

Trattare il dolore, l’affaticamento e gli altri sintomi associati alla sindrome fibromialgica è fondamentale. 

Fortunatamente sono presenti vari metodiche terapeutiche per alleviare e gestirne i sintomi,  migliorando in questo modo la qualità di vita del malato. 

Il dolore può essere persistente, lieve o grave, tanto da interferire con le attività di tutti i giorni. I trattamenti che possono aiutare a combatterlo sono i seguenti: 

I farmaci: se prescritti dal proprio medico, possono ridurre l’infiammazione e migliorare il  riposo. Parliamo di antidolorifici, antidepressivi e anticonvulsivanti (utilizzati allo scopo di  sedare le convulsioni) 

Le pratiche psico-fisiche: lo Yoga, ad esempio, è particolarmente consigliato per il miglioramento dell’umore e il rilassamento della muscolatura. 

L’agopuntura: una metodologia utile per alleviare il dolore tramite la stimolazione della pelle con degli appositi aghi (incoraggia il rinnovamento di flusso sanguigno). 

La magnetoterapia: una terapia ampiamente utilizzata per i disturbi muscolo-scheletrici. La magnetoterapia per trattare la sindrome fibromialgica 

Tra i trattamenti utili per questa patologia si è fatta strada una terapia fisica: la magnetoterapia

Le tecniche di terapia fisica mirano a migliorare il movimento muscolare e rafforzare i  muscoli stessi. 

La stimolazione magneto-terapeutica, è un approccio sicuro, facile e non invasivo per  trattare i sintomi associati alle problematiche muscolo-scheletriche. 

I campi magnetici pulsati (CEMP) hanno un’elevata capacità di penetrazione tissutale,  accelerano i processi di scambio ionico, rigenerando quindi le cellule lesionate dalla  sindrome fibromialgica. 

Il paziente affetto da sindrome fibromialgica ha una percezione del dolore amplificata a causa di  un’elaborazione sensoriale anormale nel sistema nervoso centrale. L’azione dei campi  magnetici può esercitare da questo punto di vista un effetto salutare

Alla base del funzionamento della magnetoterapia vi è il processo di rigenerazione  cellulare

Si è osservato che le cellule emettono impulsi elettromagnetici che in condizioni di malattia o  infiammazione vengono interrotti. 

Tali interruzioni possono essere corrette con gli apparecchi per magnetoterapia, che  generano CEMP propri. Grazie alla loro azione, è possibile correggere i disturbi articolari,  alleviandone i sintomi. 

La magnetoterapia svolge un’azione antidolorifica e antinfiammatoria agendo a cellulare:  ottimizza l’apporto sanguigno ai distretti periferici e favorisce il benessere dell’organismo.

 

Magnetoterapia: le apparecchiature per eseguirla 

Gli apparecchi per magnetoterapia sono composti da un generatore di campi magnetici e da  uno o più diffusori, da posizionare sull’area da trattare. 

Per avere dei risultati più efficaci è importante scegliere apparecchi composti da accessori  specifici, in base al problema da trattare. 

materassini bio-magnetici diffondono la terapia su tutto il corpo (magnetoterapia total body). 

fasce conduttive e solenoidi potenziati effettuano un lavoro mirato su schiena,  ginocchia e cervicali (magnetoterapia localizzata). 

I vantaggi della magnetoterapia per fronteggiare la sindrome fibromialgica 

La magnetoterapia ha dimostrato di avere un’efficacia superiore rispetto al trattamento  farmacologico in molti studi clinici effettuati su pazienti affetti da sindrome fibromialgica. E questo senza dover ingerire sostanze che possono avere effetti negativi sull’organismo. La magnetoterapia dunque può facilitare il rilassamento della muscolatura, accelerare il  trofismo, migliorare la circolazione locale e ridurre il dolore

La migliore magnetoterapia professionale 

Per poter essere efficace, la magnetoterapia necessita di essere praticata con costanza. Al giorno d’oggi, può essere svolta anche a casa, in completa autonomia. 

In commercio ci sono, infatti, anche dispositivi professionali per auto-trattamento  domiciliare. 

Amel Medical propone una gamma di apparecchi ad alto contenuto tecnologico brevettati e  certificati. 

Non è più necessario doversi affidare necessariamente ad un centro specialistico.  Con questi strumenti è possibile beneficiare al meglio della terapia. 

Aziende come Amel Medical, perseguono un unico obiettivo: migliorare la qualità della vita delle  persone, grazie a tecnologia, esperienza e professionalità.  

 

Leggi l’ultimo articolo di Dossier Salute