Browsing Category

Curare osteoporosi

curare artrite reumatoide con la magnetoterapia

Una terapia per l'artrite reumatoide

L’artrite reumatoide è una patologia cronica debilitante che
colpisce le articolazioni, causando infiammazione, dolore e
limitando la mobilità del malato. Il trattamento tradizionale spesso si concentra sull’uso di farmaci e terapie fisiche per gestire i sintomi, ma negli ultimi anni sta emergendo anche la
magnetoterapia come possibile approccio terapeutico
complementare.

Cos’è l’artrite reumatoide?

cos è l artrite reumatoide

 

 

 

 

 

 

 

 

L’artrite reumatoide è una malattia autoimmune in cui il sistema immunitario attacca erroneamente le articolazioni, causando infiammazione cronica. I sintomi includono dolore articolare, rigidità, gonfiore e limitazioni nella mobilità. Questa condizione può compromettere la qualità della vita e richiede un trattamento a lungo termine per gestirne gli effetti.

Approcci terapeutici tradizionali

I comuni trattamenti per l’artrite reumatoide includono farmaci antinfiammatori, immunosoppressori e terapie fisiche come fisioterapia e terapia occupazionale. Tuttavia, questi approcci possono avere effetti collaterali e non sempre forniscono sollievo completo ai pazienti.

Ruolo della magnetoterapia per l’artrite reumatoide

La magnetoterapia è una forma di terapia non invasiva che utilizza campi magnetici per influenzare i processi biologici nel corpo. È stata studiata per il suo potenziale nel ridurre l’infiammazione e alleviare il dolore associato all’artrite reumatoide. Ricerche scientifiche hanno evidenziato che l’applicazione mirata di campi magnetici può avere effetti benefici sulle cellule e sul tessuto circostante, riducendo l’infiammazione e promuovendo la guarigione.

Meccanismi d’azione della magnetoterapia sull’artrite reumatoide

La magnetoterapia agisce sui processi biologici attraverso diversi
meccanismi. Uno dei principali è la capacità dei campi magnetici di
influenzare la produzione di molecole anti-infiammatorie nel
corpo, riducendo così l’infiammazione nelle articolazioni colpite
dall’artrite reumatoide. La magnetoterapia può migliorare la
circolazione sanguigna nella zona trattata, facilitando il trasporto
di nutrienti e ossigeno nei tessuti danneggiati, accelerando il
processo di guarigione.

 

Evidenze scientifiche e studi clinici

Diversi studi clinici hanno dimostrato gli effetti positivi della
magnetoterapia nel trattamento dell’artrite reumatoide. Queste ricerche, in particolare, hanno messo in evidenza una significativa riduzione del dolore e dell’infiammazione nelle articolazione esposte ai campi magnetici pulsati (CEMP).

 

Applicazioni pratiche della magnetoterapia

La magnetoterapia può essere eseguita attraverso specifici
dispositivi, muniti di appositi accessori. È possibile svolgere
sedute magnetoterapeutiche presso cliniche specializzate.
Utilizzare dispositivi professionali per l’auto-trattamento domiciliare dei dolori, come quelli di Amel Medical, garantisce tuttavia una maggiore continuità di trattamento.

 

Considerazioni finali e prospettive future

L’utilizzo della magnetoterapia nel trattamento dell’artrite
reumatoide si è rivelata un utile soluzione per alleviare il dolore e
ridurre l’infiammazione. Le indagini cliniche attualmente in corso
permetteranno di determinare i protocolli ottimali per l’applicazione
dei campi magnetici in questa condizione.

In conclusione, la magnetoterapia rappresenta un valido strumento
nel trattamento dell’artrite reumatoide. La raccolta di prove
scientifiche prova l’efficacia di questa terapia nella riduzione del
dolore e nel miglioramento della qualità della vita dei pazienti
affetti da questa patologia. Integrare la magnetoterapia con le
terapie farmacologiche potrebbe completare l’approccio terapeutico
per la gestione dell’artrite e migliorare il benessere complessivo
del malato.

Prevenire la stanchezza cronica con la Magnetoterapia: Intensive

Chi non si sente stanco e affaticato al termine di una lunga giornata di lavoro?

Solitamente quella fastidiosa sensazione di debolezza è dovuta al tran-tran quotidiano: un problema passeggero, che, come per magia, sparisce nei momenti di relax, magari dopo una bella vacanza!

Per alcune persone, tuttavia, quel senso di malessere diffuso sembra davvero non passare mai!
Gambe, braccia, spalle, ginocchia…tutto il corpo sembra dolere.

Persino il risveglio non è più lo stesso!

Chi ne è colpito lo sa: la stanchezza cronica riduce di molto la qualità di vita, condizionando l’umore della persona!

Un disturbo che non riguarda soltanto gli anziani, ma soprattutto gli adulti (e i lavoratori in generale).

Stanchezza, affaticamento, spossatezza possono essere dovuti a molteplici cause.
Esiste anche una Sindrome da Stanchezza Cronica, una condizione estremamente debilitante che colpisce in prevalenza le donne.

Solo in Italia si stima colpisca circa 300.000 individui.

Le persone che soffrono di stanchezza cronica, per lenire i propri disturbi, possono ricorrere ai farmaci (antivirali e corticosteroidi).

Questi rimedi, però, non si rivelano sempre adeguati alle esigenze del malato, che finisce per rinunciare a trattare il problema.

Come fare allora per gestire l’affaticamento persistente?

Ci viene in aiuto la magnetoterapia professionale!

Magnetology® Intensive è il sistema per auto-trattamento domiciliare che sfrutta i benefici dei campi magneti pulsati per rigenerare il fisico e contrastare la stanchezza cronica derivata dai dolori osteo-articolari.

Il suo utilizzo è immediato: entra in funzione premendo un semplice tasto e svolge la propria azione mentre si riposa: niente di più pratico!
È intessuto in fibre in rame, argento e carbonio e arricchito da speciali micro-magneti al neodimio.

Strumento non farmacologico, contrasta i disturbi cronici diffusi e svolge un’azione anti-spossamento.

È un prodotto certificato dal Ministero della Salute e viene quotidianamente utilizzato da migliaia di persone.

La risposta contro l'osteoporosi

L’osteoporosi: come prevenirla con uno screening gratuito

Chi non ha paura delle conseguenze di una caduta rovinosa?

Una preoccupazione atavica, che accomuna giovani, sportivi e lavoratori. Può trattarsi di un timore immotivato. In alcuni casi, però, il senso di angoscia è più fondato che mai.

Per chi soffre di osteoporosi la frattura è sempre in agguato.

L’osteoporosi definisce la situazione in cui aumenta la fragilità dello scheletro per via della riduzione del livello di resistenza ossea. Le rotture che ne seguono possono interessare qualunque parte del corpo e recare disabilità permanenti. L’osteoporosi è conosciuta come la malattia silenziosa: non dà sintomi evidenti, ma comporta pericoli concreti.

L’osteoporosi colpisce quasi 5 milioni di italiani, peggiorando significativamente la loro qualità di vita

La diminuzione del grado di massa ossea è un fenomeno fisiologico. Disturbi ormonali, assenza di calcio e uso prolungato di medicinali, tuttavia, possono accelerare questo processo.

Le donne in menopausa, non a caso, sono i soggetti più esposti al rischio di osteoporosi.

Le terapie farmacologiche possono aiutare a contrastare la problematica, ma possano anche causare spiacevoli effetti collaterali o essere comunque mal sopportate dall’organismo.

Amel Medical ha un sistema di magnetoterapia professionale appositamente sviluppato per combattere i dolori osteo-articolari, in modo pratico, non farmacologico e continuativo.

La magnetoterapia di Amel dona nuova energia alle cellule, esercitando un potente effetto analgesico. OSTEOSTOP è la soluzione specificatamente destinata al contrasto dell’osteoporosi.

Molte persone la utilizzano quotidianamente, traendone grandi benefici. Ecco la testimonianza di Bianca Perosa:

Complice l’osteoporosi, per colpa di una caduta mi sono ritrovata con una vertebra rotta. Ho passato un periodo terribile. L’ortopedico mi ha consigliato di sottopormi a sessioni di magnetoterapia e così mi sono rivolta ad Amel. L’esperto che ho consultato ha saputo spiegarmi con competenza come utilizzare . Dopo le prime applicazioni, il dolore ha cominciato ad attenuarsi, sino a scomparire del tutto. Grazie Amel!

Oltre 10.000 clienti si sono affidati ad Amel per trattare il proprio disturbo.

Perché non trattare l’osteoporosi in modo prolungato e continuativo? DA OGGI PUOI!

Fai come Roberta.

Prenota subito il tuo screening gratuito per osteoporosi

Per maggiori informazioni scrivi a info@amelmedical.com o contattaci direttamente sulla nostra pagina Facebook.

 

cura domiciliare magnetoterapia-min

IL PROBLEMA DEL COVID COMPLICA ANCHE I DISTURBI QUOTIDIANI

I rischi associati alla pandemia non si esauriscono nel pericolo di contrarre il SARS-COV2, il nemico invisibile che mette in pericolo le nostre vite.

Fra le molte problematiche legate alla diffusione del virus, c’è la necessità di trattare, con la giusta regolarità, quelle patologie che ci affliggono ogni giorno: i disturbi osteo-articolari.
Le difficoltà di spostamento, ma anche lo stesso timore del contagio in luoghi come ambulatori e cliniche mediche, stanno creando infatti una nuova barriera tra le persone e la cura della salute.

Questo problema riguarda in particolare le fasce meno attive della popolazione, cioè gli over 60, i soggetti che si muovono con maggiori difficoltà in autonomia. Sono loro gli individui che necessiterebbero più di tutti di curare con continuità i propri dolori.

In tale contesto, entrano in gioco molteplici dinamiche. Spesso è un disagio interiore, che interessa la dimensione psicologica, a complicare lo stato di salute. Le persone si chiudono in casa poiché percepiscono la dimora come un rifugio protetto. Così facendo, però, si finisce per trascurare le patologie croniche, che possono in questo senso aggravarsi.
Che fare quindi?

Una risposta è offerta dalla moderna tecnologia. Le caratteristiche proprie degli apparecchi professionali, per intenderci quelli presenti negli ospedali e all’interno delle strutture cliniche, sono state oggi implementate nei dispositivi ad uso domiciliare, soluzioni pratiche e funzionali.

E’ il caso delle macchine per Magnetoterapia, la metodica che utilizza i benefici dei magneti in campo terapeutico. La magnetoterapia è una pratica diffusa come rimedio per il trattamento del dolore; una forma di fisioterapia particolarmente efficace nella gestione di condizioni quali l’osteoporosi e le fratture ossee.

I dispositivi per magnetoterapia professionale possono erogare trattamenti performanti, ma sono pure semplici da utilizzare. Risultano perciò adatti ad ogni tipo di utente, anche poco esperto.

Magnetoterapia - Osteoporosi

DOSSIER SALUTE - MAGNETOTERAPIA E OSTEOPOROSI

Osteoporosi: come trattarla con la magnetoterapia

L’osteoporosi è una malattia sistemica dello scheletro che espone le ossa a fratture e lesioni.

Uno scheletro colpito da osteoporosi presenta una densità ossea ridotta, che va a compromettere l’intera micro–architettura ossea.

Per la gestione dell’osteoporosi si fa sempre più ricorso alla magnetoterapia, che stimola la rigenerazione delle fratture e rallenta contestualmente la riduzione della densità ossea.

Leggi l’ultimo articolo di Dossier Salute