Autore

Magnetoterapia notturna

DOSSIER SALUTE - MAGNETOTERAPIA NOTTURNA

Soluzioni per la magnetoterapia notturna

Alcune patologie muscolo-scheletriche richiedono trattamenti continuativi e che possano essere eseguiti su tutto il corpo.

Condizioni quali fibromialgia e osteoporosi non colpiscono punti del corpo circoscritti, ma interessano molteplici regioni anatomiche.

La magnetoterapia notturna risponde al bisogno di trattare questi disturbi in maniera pratica ed efficace.

Leggi l’ultimo articolo di Dossier Salute

Consigli per giusto apparecchio magnetoterapia

DOSSIER SALUTE - IL GIUSTO APPARECCHIO PER MAGNETOTERAPIA

Magnetoterapia a casa: i consigli per scegliere l’apparecchio giusto

La magnetoterapia è una pratica sempre più apprezzata per combattere i dolori che affliggono il nostro organismo.

Osteoporosi, artriti, disturbi alle cartilagini e cervicali. Tutte queste patologie possono essere trattate con la magnetoterapia domiciliare.

Ma come fare a districarsi nel labirinto degli apparecchi per magnetoterapia?

Basta scegliere l’apparecchio più adatto: Magnetology!

Leggi l’ultimo articolo di Dossier Salute

EDEMA OSSEO: QUANDO IL GONFIORE PROVOCA DOLORE

Focus sull’edema osseo o bone edema.

Poco considerato, ma molto frequente: oggi parliamo dell’edema osseo.

Sei convinto che i dolori di stagione siano la causa dei tuoi problemi articolari? E se ti dicessimo che dietro al disturbo può nascondersi una vera patologia?

Molti dolori al ginocchio vengono attribuiti alla causa sbagliata: l’edema osseo è molto più frequente di quanto si immagini.

Esiste un modo semplice, ma anche efficace, per contrastare la patologia? Scopriamolo assieme

Se soffri di edema osseo e vuoi saperne qualcosa in più non puoi rinunciare a questo articolo!

Premessa doverosa: per qualsiasi approfondimento o valutazione clinica raccomandiamo di affidarsi al proprio medico.

Adesso bando alle ciance: parliamo dell’edema osseo!

EDEMA OSSEO: COS’E’

La parola edema sta a indicare il manifestarsi di un rigonfiamento o gonfiore laddove non dovrebbe essere presente. L’edema osseo denota un deposito di liquido all’interno delle ossa munite di tessuto molle, vale a dire di midollo. Le ossa colpite da edema sono quelle che formano le appendici dell’apparato scheletrico, come ad esempio omero e femore.

EDEMA OSSEO: STATISTICHE

I soggetti interessati sono le donne in sovrappeso e gli adulti fra i 50 e i 70 anni di età. Anche le persone che praticano regolare attività sportiva risultano a rischio.

EDEMA OSSEO: LE CAUSE

Molti dolori al ginocchio senza causa apparente sono stati in passato attribuiti a questa condizione patologica, specie se questa insorge all’improvviso.

L’edema osseo può insorgere come conseguenza di diversi fattori: traumi alle ossa, osteoartrite, sinovite,  osteoporosi e osteonecrosi. Le fratture da edema, che determinano uno stato infiammatorio, sono equiparabili a veri e propri cedimenti strutturali. Un esempio particolarmente calzante è quello delle crepe che possono crearsi sulle pareti di una casa.

 

EDEMA OSSEO: I SINTOMI

L’edema osseo può essere asintomatico o sintomatico. Il sintomo tipico è quello del dolore, che si presenta all’altezza dell’osso interessato. Altri sintomi che possono manifestarsi sono: gonfiore, ematomi e difficoltà nei movimenti.

EDEMA OSSEO: LA DIAGNOSI

L’edema osseo si può diagnosticare con una risonanza magnetica, che fornisce immagini dettagliate dei tessuti molli e delle ossa.

EDEMA OSSEO: IL TRATTAMENTO

Nei casi meno gravi, l’edema osseo può regredire spontaneamente. L’applicazione di ghiaccio e le iniezioni di corticosteroidi sulle zone dolenti possono favorire il contrasto degli stati infiammatori.

 

Quando l’edema è dovuto a fratture, osteonecrosi ed eventi traumatici, è invece possibile ricorrere alla chirurgia, che tuttavia non va mai presa alla leggera. Se la persona colpita da edema è affetta  da osteoporosi o osteoartrite, d’altro canto, è necessario fronteggiare le cause scatenanti. La fisioterapia, in questo senso, può rivelarsi uno strumento fondamentale.

EDEMA OSSEO: COME INTERVENIRE

La magnetoterapia è una pratica fisioterapica che sfrutta i campi magnetici pulsati per combattere dolore e infiammazione provocate dai disturbi osteo-articolari. Agendo a livello micro-cellulare, questo trattamento consente di migliorare le condizioni dell’apparato muscolo-scheletrico in modo non invasivo e senza rischi per la salute. Una valida soluzione per il trattamento dell’edema osseo.  

I dispositivi della linea Magnetology, semplici da maneggiare e facili da utilizzare, rappresentano il meglio che la tecnologia applicata alla salute possa offrire in termini di efficienza, funzionalità e qualità. Soluzioni ad alto contenuto tecnologico appositamente sviluppate per l’uso domiciliare.

 

Città della speranza - Amel

PICCOLI GESTI DAL SIGNIFICATO IMPORTANTE

Sosteniamo i progetti della Città della Speranza

 

Per Amel supportare i progetti della Città della Speranza è certamente un onore, ma anche un dovere: ogni giorno per la salute è il nostro impegno quotidiano.

Sostenendo la Fondazione cerchiamo di offrire un aiuto concreto ai bambini che soffrono, con la speranza di vederli presto tornare a sorridere.

Leggi la lettera di ringraziamento del 2021

Leggi la lettera di ringraziamento del 2020

cura domiciliare magnetoterapia-min

IL PROBLEMA DEL COVID COMPLICA ANCHE I DISTURBI QUOTIDIANI

I rischi associati alla pandemia non si esauriscono nel pericolo di contrarre il SARS-COV2, il nemico invisibile che mette in pericolo le nostre vite.

Fra le molte problematiche legate alla diffusione del virus, c’è la necessità di trattare, con la giusta regolarità, quelle patologie che ci affliggono ogni giorno: i disturbi osteo-articolari.
Le difficoltà di spostamento, ma anche lo stesso timore del contagio in luoghi come ambulatori e cliniche mediche, stanno creando infatti una nuova barriera tra le persone e la cura della salute.

Questo problema riguarda in particolare le fasce meno attive della popolazione, cioè gli over 60, i soggetti che si muovono con maggiori difficoltà in autonomia. Sono loro gli individui che necessiterebbero più di tutti di curare con continuità i propri dolori.

In tale contesto, entrano in gioco molteplici dinamiche. Spesso è un disagio interiore, che interessa la dimensione psicologica, a complicare lo stato di salute. Le persone si chiudono in casa poiché percepiscono la dimora come un rifugio protetto. Così facendo, però, si finisce per trascurare le patologie croniche, che possono in questo senso aggravarsi.
Che fare quindi?

Una risposta è offerta dalla moderna tecnologia. Le caratteristiche proprie degli apparecchi professionali, per intenderci quelli presenti negli ospedali e all’interno delle strutture cliniche, sono state oggi implementate nei dispositivi ad uso domiciliare, soluzioni pratiche e funzionali.

E’ il caso delle macchine per Magnetoterapia, la metodica che utilizza i benefici dei magneti in campo terapeutico. La magnetoterapia è una pratica diffusa come rimedio per il trattamento del dolore; una forma di fisioterapia particolarmente efficace nella gestione di condizioni quali l’osteoporosi e le fratture ossee.

I dispositivi per magnetoterapia professionale possono erogare trattamenti performanti, ma sono pure semplici da utilizzare. Risultano perciò adatti ad ogni tipo di utente, anche poco esperto.

Magnetoterapia - Osteoporosi

DOSSIER SALUTE - MAGNETOTERAPIA E OSTEOPOROSI

Osteoporosi: come trattarla con la magnetoterapia

L’osteoporosi è una malattia sistemica dello scheletro che espone le ossa a fratture e lesioni.

Uno scheletro colpito da osteoporosi presenta una densità ossea ridotta, che va a compromettere l’intera micro–architettura ossea.

Per la gestione dell’osteoporosi si fa sempre più ricorso alla magnetoterapia, che stimola la rigenerazione delle fratture e rallenta contestualmente la riduzione della densità ossea.

Leggi l’ultimo articolo di Dossier Salute

Androteam Purisan

L'ANDROTEAM SI METTE IN SICUREZZA

Gli specialisti di Androteam, oggi, possono contare su Purisan

 

Androteam è un punto di riferimento per le patologie dell’apparato genitale maschile.

Come Amel, anche l’equipe torinese è impegnata nella ricerca di soluzioni innovative per la salute delle persone.

Grazie a Purisan, Androteam potrà assolvere la propria missione in completa sicurezza. A beneficio di medici e pazienti.

Leggi qui la lettera di ringraziamento di Androteam

rottura-del-crociato-sintomi-cosa-fare

DOLORI ARTICOLARI: CAUSE E RIMEDI

Le giunzioni articolari sono i punti del corpo in cui le ossa vengono a contatto.

Parliamo di una delle aree anatomiche più complesse. Le articolazioni, non a caso, assolvono una delle funzioni fisiologiche più importanti: il movimento.

Proprio per questo la loro corretta funzionalità deve essere garantita: mantenere le articolazioni in salute non è solo importante, ma è anche necessario.

La natura, in parte, soddisfa da sé tale compito, tramite la secrezione del liquido sinoviale che svolge un’azione lubrificante, regolando l’attrito fra ossa e cartilagini. Questo meccanismo biologico, tuttavia, viene meno col passare del tempo. Nascono così i tanto temuti dolori articolari.

Per una serie di cause interconnesse (vita sedentaria, aumento del peso, comparsa di patologie degenerative, ecc…), la sofferenza osteo-articolare può pure cronicizzarsi, diventando persistente. Ciò avviene di frequente negli anziani, come conseguenza del processo di invecchiamento.

Tra le regioni maggiormente soggette a sintomatologia dolorosa derivante da disturbi di natura articolare vi sono certamente spalle, gomiti e ginocchia.

Quando si ha a che fare con simili problematiche, il primo consiglio da seguire è quello di sottoporsi ad una visita specialistica, in modo da “scattare” una perfetta fotografia della situazione.
Grazie al consulto medico, spesso si scopre che il dolore non è che il risultato di una patologia muscolo-scheletrica, in genere l’artrosi o l’artrite (ad esempio, quella reumatoide).

L’artrosi è una malattia frequente negli adulti di età superiore ai 40 anni e provoca dolori persistenti. Progredisce lentamente e tende a colpire polsi, anche e ginocchia. Il dolore dovuto all’artrosi deriva da una lesione della cartilagine, lo strato protettivo delle regioni articolari.

L’artrite reumatoide, al contrario, colpisce appena l’1% della popolazione. Si tratta di una patologia infiammatoria caratterizzata da un’effettiva compromissione delle articolazioni interessate. Il suo sintomo distintivo è la rigidità a livello articolare.

Una delle metodiche più efficaci che la scienza identifica per contrastare i disturbi dell’apparato osteo-articolare è sicuramente la Magnetoterapia pulsata.

La magnetoterapia è una pratica riconosciuta dalla gran parte comunità medica che sfrutta i benefici dei campi magnetici sul potenziale di membrana cellulare. Il trattamento può essere svolto in assoluta autonomia e non comporta rischi per la salute: l’impiego dei campi magnetici è di fatto privo di controindicazioni, ad eccezione dei portatori di pace-maker e le donne in stato di gravidanza. La magnetoterapia CEMP dona nuova energie alle cellule, ripristinando la loro carica vitale. Uno strumento utile per contrastare le principali problematiche che coinvolgono le articolazioni.

sanificazione a luce ultravioletta

DOSSIER SALUTE - SANIFICAZIONE CON RAGGI UVC

Sanificazione tramite radiazione ultravioletta

I raggi ultravioletti sono una forma di radiazione elettromagnetica invisibile all’uomo.

La radiazione a onde corte (UV-C) ha la capacità di modificare il DNA e l’RNA dei microrganismi, inibendone la riproduzione. In questo modo riesce a renderli inattivi.

Evidenze scientifiche hanno dimostrato l’efficacia dei raggi UVC su coronavirus analoghi a MERS e SARS.

Leggi l’ultimo articolo di Dossier Salute

Famiglia Poli

L'IMPRESA GUADENSE LEADER DELLA MAGNETOTERAPIA

L’azienda di San Pietro in Gu al vertice del settore

Sono passati 36 anni da quando Antonio Poli ha lasciato il celebre “posto fisso” per lanciarsi a capofitto nel mondo della vendita, mantenendo un atteggiamento rispettoso e cordiale. Una scelta non facile, ma che, grazie anche al contributo dei figli, gli ha dato grandi soddisfazioni; in primis, l’apprezzamento di numerosi cittadini del nostro territorio [guadense].

Nel suo ultimo numero, la rivista Il Guado ripercorre la storia della Famiglia Poli, al vertice di Amel Medical.

Leggi qui l’articolo completo